cover1 le emozioni sono la reazione EMOZIONI: COMUNICAZIONE SCIENTIFICAEMOZIONI: COMUNICAZIONE SCIENTIFICA

Tre tipi di pensieri: di agio, disagio e misti o neutri.

Emozioni: comunicazione scientifica.

Le emozioni mettono in comunicazione la mente con il corpo trasformando i pensieri in sensazioni corporee che possono spingere il corpo all’azione, alla reazione o alla stasi.

Esse generano buonumore, malumore ed umore neutro grazie agli ormoni che sono attivati dai nostri pensieri.

I pensieri sono come i semi e vanno nominati esattamente come si fa con i semi.

Ogni pensiero attiva uno specifico ormone e uno specifico tipo di respiro. Ecco perché potremmo dire che l’emozione è già contenuta nel pensiero stesso.

E infatti possiamo parlare di pensieri di gioia, di tristezza, di paura, di rabbia, di serenità, e così via.

I TRE TIPI DI PENSIERI

Ci sono tre tipi di pensieri:

di agio o di sicurezza, cioè positivi, che danno luogo alle emozioni positive;

di disagio o di pericolo, cioè negativi, che danno luogo alle emozioni negative;

e pensieri misti o neutri, cioè né positivi né negativi, che danno luogo ad emozioni neutre come la calma, la pazienza, la pace e l’armonia.

I pensieri misti sono detti anche neutri perché determinano un perfetto equilibrio tra il sistema nervoso simpatico e parasimpatico.

La coerenza del cuore è prodotta soltanto dai pensieri neutri o misti, mentre i pensieri positivi, come per esempio i pensieri gioiosi, sono eccitanti, e quelli negativi, come per esempio i pensieri tristi, sono deprimenti.

La paura è il più potente depressivo. La felicità invece è il più potente eccitante e sarebbe pericolosa se durasse di più.