dualita Dualità: perfezione del creato

LA DUALITÀ È LA PERFEZIONE DEL CREATO

LA DUALITÀ È LA COSA PIÙ IMPORTANTE DA ASSIMILARE PER COMPRENDERE LA VITA E RIUSCIRE IN TUTTO

L’UNIONE DEGLI OPPOSTI CONSENTE LA SOLUZIONE DI TUTTI I PROBLEMI CHE AFFLIGGONO L’UMANITÀ

L’UNIONE FA LA FORZA PERCHÉ POTENZIA GLI ANTICORPI. IL DISTANZIAMENTO INDEBOLISCE PERCHÉ DEPOTENZIA GLI ANTICORPI. 

La dualità è la perfezione del creato.

L’equilibrio che nasce dall’unione tra due poli opposti è il sale della vita, la virtù per eccellenza. 

Ogni parola ha il suo contrario. I due contrari  rappresentano uno la parte buona o positiva e l’altro quella cattiva o negativa, come mangiare e defecare, bere e orinare, inspirare ed espirare. Non può esistere l’uno senza l’altro: l’uno è funzionale all’altro.

In realtà, è sbagliato dire che la parte negativa sia cattiva. Per esempio, nel caso dell’espirazione, questa non solo consente di espellere dall’organismo molti prodotti di rifiuto, ma fuoriuscendo dalle corde vocali l’aria ci consente di parlare, cantare e piangere!

Gli opposti sono complementari e cioè funzionali soltanto se sono uniti come le due facce delle monete e delle banconote.

Il positivo per funzionare ha bisogno del negativo come nella corrente elettrica. Come diceva Carl Gustav Jung, preferisco essere completo piuttosto che buono, cioè essere buono e cattivo allo stesso tempo.

Ora la complementarità tra i due termini opposti è lampante per le cose materiali o fisiche. Per esempio, dall’unione del maschio con la femmina nasce una nuova creatura: magnifico!

Ma non si comprende tanto facilmente per le coppie di termini psicologici come ad esempio amore e odio, bene e male, piacere e dolore, gioia e tristezza, paura e coraggio, e tutti gli altri.

La complementarità è ancora più difficile da comprendere per gli opposti eterogenei come mente e corpo, o mente e cuore, in cui il primo termine è di natura psicologica e l’altro è di natura fisica.

Ed è su queste cose che ti invito a soffermarti perché ti farà comprendere verità enormi che possono sconfiggere le forze del male sempre pronte a capovolgere la verità facendo sembrare utile e necessario ciò che invece è distruttivo! Mi riferisco alle norme di salvaguardia dalle pandemie come il distanziamento: la separazione non è mai positiva o costruttiva.

2/9 AMORE E ODIO: LA RIMOZIONE

Amore e odio sono due contrari di natura psicologica e per essere funzionali devono stare insieme e neutralizzarsi a vicenda.

In questo modo dalla loro unione nasce l’equanimità che è la vera forza della coppia.

Se l’odio viene rimosso perché ritenuto spregevole, l’amore diventa esagerato, fanatico, possessivo e tirannico e non tollera la minima disattenzione. Quindi se l’amore non è neutralizzato dall’odio diventa eccessivo e dannoso. E se invece viene rimosso proprio l’amore a causa di delusioni o tradimenti, è l’odio che diventa esagerato e distruttivo.

Amore e odio, e tutti i poli opposti in generale, funzionano come le due sponde di un fiume che sono opposte, solide e solidali. Se una sponda è forte e l’altra è debole, si allagherà tutto!

La vita di coppia è fatta di amore e odio alternati, cioè di amplessi e litigi perché i partner entrano spesso in conflitto allontanandosi dal loro centro. Quando finiscono gli amplessi a causa della stanchezza sessuale, nasce il bisogno di varietà e aumenta la discordia. Soltanto l’amore per i figli potrebbe tenere unite le coppie.

L’equilibrio è in generale difficile da mantenere perché richiede consapevolezza e questa arriva purtroppo soltanto un poco alla volta. Infatti la consapevolezza è figlia dell’esperienza e della pazienza che aumentano soltanto al passare degli anni.

Le carceri di tutto il mondo sono strapiene di persone inconsapevoli ed impulsive.

3/9 MENTE E CORPO: EMOZIONI E SENSAZIONI

Le emozioni servono a collegare la mente che comanda al corpo che esegue.

Purtroppo mente e corpo hanno natura e linguaggi diversi: rispettivamente pensieri e sensazioni, e senza emozioni non si capirebbero.

Le sensazioni avvertite nelle varie parti del corpo sono l’effetto delle emozioni sentite nel cuore. Il corpo non passa all’azione se non c’è una sensazione che lo spinge ad agire. Se mancano le sensazioni, il corpo obbedisce ai propri impulsi di sopravvivenza.

cover1 le emozioni sono la reazione Dualità: perfezione del creato

Per esempio, in caso di pericolo il cuore invia alle gambe un surplus di sangue carico di adrenalina e il corpo si mette a correre a tutta velocità. Ma se hai ricevuto un’offesa, il cuore invia il surplus di sangue carico di adrenalina alle tue braccia e diventi furioso e manesco.

Se la vista o il pensiero di una bella donna ti eccita, il cuore invia il surplus di sangue ai tuoi corpi cavernosi.

Se provi vergogna, il cuore invia il surplus di sangue ai capillari del viso che diventa paonazzo; ma in caso di spavento il cuore invia il surplus di sangue dal viso alle gambe per farti scappare via dal pericolo e il viso diventa cadaverico.

Il surplus di sangue è temporaneo e viene sottratto alla parte del corpo dove al momento non è necessario.

I pensieri sono continui e noi siamo perennemente emozionati, anche se spesso non ce ne rendiamo conto. In fondo, anche la calma è un’emozione.

4/9 IL PROCESSO EMOTIVO: MENTE E CUORE

I pensieri hanno già in sé l’emozione in cui si trasformano.

I pensieri di rabbia possono dar luogo soltanto alla rabbia; quelli di paura soltanto alla paura; i pensieri allegri soltanto all’allegria; ed i pensieri tristi soltanto alla tristezza.

Insomma nominando i pensieri, come si fa con i semi, si comprende l’emozione corrispondente.

Ogni pensiero attiva un ormone specifico tramite il SNA che controlla il nervo vago e cioè le pulsazioni e la gittata del cuore. E sono gli ormoni rilasciati nel sangue la causa delle emozioni e cioè del cambiamento di stato del cuore e del respiro.

Nello stress sono rilasciati nel sangue adrenalina e cortisolo. I cibi causano il rilascio di dopamina. Nella gioia viene rilasciata serotonina. Quando si ama viene rilasciata ossitocina. Nella tristezza e nella depressione c’è una carenza di serotonina. Nello stato di flow e di benessere psico-fisico sono rilasciate le endorfine.

Mente e cuore sono due opposti e funzionano egregiamente soltanto quando la mente è nel presente, allineata col cuore che per forza di cose è sempre nel presente.

Lo stato di flow è uno stato di presenza, cioè una perfetta armonia tra mente e corpo. Lo stato di presenza genera emozioni prevalentemente neutre, ma anche positive.

Le emozioni neutre o miste sono la pace, la calma, la serenità, l’armonia, ecc. e sono l’effetto dell’equilibrio tra il ramo simpatico e quello parasimpatico del SNA. Nelle emozioni positive prevale il parasimpatico; in quelle negative prevale il simpatico.

La coerenza del cuore e del cervello si realizza soltanto con emozioni neutre. Infatti, quelle positive sono più o meno eccitanti, e quelle negative sono più o meno deprimenti.

5/9 IL PASSATO È LA CHIAVE DI TUTTO

Quando la mente vaga con i suoi pensieri nel passato o nel futuro, abbiamo sempre emozioni e sensazioni negative e i risultati delle nostre azioni sono pessimi.

Il presente è al centro tra passato e futuro. Il centro rappresenta sempre l’equilibrio, il buon senso, la virtù. 

Il passato in genere è ricco di ricordi e pensieri dolorosi. Se non viene accettato, rivalutato, integrato ed apprezzato, presente e futuro saranno danneggiati dai pensieri negativi e la nostra vita sarà un inferno.

Si deve fare pace col proprio passato perché esso rappresenta la nostra memoria, la nostra esperienza e la nostra consapevolezza.

Chi fa pace col proprio passato va avanti a gonfie vele e non ha più pensieri negativi! I brutti pensieri sono brutti ricordi.

Tutto parte dal passato: sono i genitori che ci ‘mettono’ al mondo.

6/9 DESTRA E SINISTRA

In politica, destra e sinistra sono poli opposti, ed in base alla legge dell’unicità o dell’equilibrio, per operare armoniosamente dovrebbero unirsi e collaborare.

Ed invece si fanno una lotta spietata, basata su ideologie di odio, egoismi, avidità, giustizialismo, vendette e bassa considerazione dell’altro.

Questa lotta illogica porta, attraverso la promulgazione di leggi di parte, agli squilibri sociali.

Ed ecco i miliardari che non sanno di che farsene di tanti soldi e i poveracci che per nutrirsi rovistano a volte nei bidoni della spazzatura come i cani randagi e i sorci.

Tutto ciò porta all’odio, alla rabbia, all’invidia e alla competizione sfrenata tra gli individui. L’equilibrio e il buon senso sono scomparsi.

Naturalmente i ricchi, pur così invidiati, non stanno per niente meglio del ceto medio!

Non è la ricchezza materiale che rende felici gli uomini, ma quella spirituale e cioè l’equilibrio interiore.

Per stare bene i due opposti devono unirsi al centro e neutralizzarsi a vicenda, proprio come fanno gli acidi e le basi.

7/9 ELETTRICITÀ ED ORGASMO: LE DUE ENERGIE PIÙ POTENTI

elettricita 300x169 Dualità: perfezione del creato

L’elettricità è l’energia potentissima che muove il creato perché unisce i due poli opposti con l’intermezzo di una resistenza. La resistenza elettrica sostituisce il lampo dei temporali.

Prova ad eliminare uno dei due fili della corrente elettrica alternata: la lampadina non si accenderà mai.

L’orgasmo è l’emozione più eccitante e proficua in assoluto: ed infatti provvede alla conservazione della specie.

Più siamo uniti più siamo forti. L’unione fa la forza. La divisione, la separazione e il distanziamento indeboliscono fortemente.

L’unione è concentrazione di energia, la divisione è dispersione e annichilimento. 

La creazione è perfetta. Chiunque abbia creato il mondo e la vita non può che chiamarsi Dio!

Purtroppo l’uomo soffre perché è ancora imperfetto. E la causa della nostra imperfezione è l’inconsapevolezza che causa la rimozione di uno dei due poli opposti causando la mancanza di centratura.

8/9  SANI E MALATI: LA PAURA DELLA MORTE 

L’unione fa la forza in ogni campo! La vicinanza tra sani e malati sconfigge le malattie. Non a caso esistono gli ospedali dove medici e infermieri aiutano i malati a guarire stando a stretto contatto.

I malati però sono assai fragili dal punto di vista affettivo e le cure mediche non bastano per assicurare la guarigione. Guai a lasciarli soli e abbandonati in un letto d’ospedale! 

Impedendo le visite a parenti e amici per paura del contagio (?), si aggrava in realtà la paura della morte e s’impedisce la guarigione dei ricoverati!

Chi non ha paura di morire non può essere contagiato. Da tutte le pandemie ed epidemie l’umanità ne è esce rafforzata.
Purtroppo le misure messe in atto attualmente sono ancora quelle del passato, incutono terrore e favoriscono il contagio.

Con il Covid muoiono in ospedale tantissime persone, ma non di malattia, bensì di crepacuore!

Si muore più in ospedale che con le cure domiciliari dove non viene a mancare l’affetto dei propri cari.

Lockdown e distanziamento creano isolamento e terrore, ingigantiscono la paura di morire e annientano le difese immunitarie facilitando la strada al virus che colpisce sempre e soltanto le persone fragili e sole.

Non è il cancro o il virus o le cure sbagliate ad uccidere le persone malate, ma sempre e soltanto la paura della morte che blocca il respiro e gli anticorpi.

Isolamento e mascherine depotenziano gli anticorpi nella popolazione. E il virus trova sempre nuove persone fragili da infettare. Tutto ciò che divide e isola, come la quarantena, terrorizza ed indebolisce le persone, non le aiuta affatto e non le salva dal contagio.

Le mostruosità dei medici nazisti che avevano rimosso del tutto i sentimenti e l’amore per il prossimo, furono scoperte soltanto alla fine della guerra…

Un abbraccio, un bacio, una carezza, un sorriso, una parola dolce, anche la sola presenza valgono per chi sta male più di mille integratori!

Per fare guarire da qualsiasi male non bisogna spaventare la gente e la gente non dovrebbe spaventarsi: basta seguire le cure e comportarsi da persone sane.

Il distanziamento è contro la legge dell’unicità e dell’equilibrio che è una legge spirituale, creatrice ed universale: va contro la  ‘guarigione’, contro la vita, contro Dio stesso.

factfulness Dualità: perfezione del creato

9/9 IL GRAVISSIMO E UNIVERSALE PROBLEMA DELLE RIMOZIONI

Le pandemie sono mostruose da tutti i punti di vista quasi quanto le guerre.

Hans Rosling, nel suo best seller Factfulness, ha dimostrato che a un certo punto la crescita demografica s’inverte da sola… 

Tutte le misure di prevenzione del contagio messe in atto a livello nazionale e mondiale funzionano al rovescio. La gente corre a fare il tampone perché ha paura della morte, ed è proprio la lunga attesa in piedi per il tampone che amplifica il terrore e annichilisce gli anticorpi!

fila per i tamponi dualita Dualità: perfezione del creatoTutti i problemi e le discordie del mondo dipendono dalla divisione tra mente e corpo. Anche psicologia e medicina sono due contrari, esattamente come mente e corpo…

Infatti, fatte le dovute eccezioni, i medici rimuovono sentimenti ed emozioni, e gli psicologi rimuovono la fisiologia e l’anatomia. 

La medicina da sola non funziona. Il cuore non è soltanto la pompa del sangue: noi gioiamo e soffriamo soltanto grazie al cuore.

Anche la psicologia da sola non funziona perché non siamo soltanto psiche.

Per gli psicologi i disturbi partono tutti dalla mente, ma i medicinali agiscono sugli organi del corpo. Per i medici i disturbi partono tutti dagli organi del corpo, ma i medicinali agiscono sulla sfera emotiva.

Mente e corpo sono strettamente interconnessi. Le emozioni servono proprio ad unire la mente al corpo tramite il cuore. Emozione letteralmente significa sangue in azione.

La conoscenza della legge dell’equilibrio o dell’unicità dovrebbe essere appannaggio di tutti gli esseri umani ed in primis di coloro che si occupano della salute fisica e mentale delle persone. La guarigione è un processo olistico di unificazione delle polarità e di equilibrio o neutralità (omeostasi).

Quando i poli opposti si uniscono (o si mescolano tra loro) si neutralizzano a vicenda, proprio come fanno gli acidi e le basi, e scompare la negatività dell’uno e la positività dell’altro. Si forma un sale neutro, un comportamento neutro, un atteggiamento neutro, una mentalità neutra ed ecco cos’è “concretamente” la consapevolezza: neutralità di sentimenti e di azioni.

La neutralità indica centratura, equilibrio, virtù e saggezza. L’equilibrio è il SALE della vita!

Occorre rimediare agli orrori ed errori della storia che ogni tanto si ripetono come corsi e ricorsi storici. Occorre salvare l’umanità dal malessere più diffuso e più nocivo ai singoli e alla collettività: la rimozioni delle polarità.

Un plurilaureato qualsiasi che abbia rimosso uno dei due poli è potenzialmente pericoloso e distruttivo come un ignorante e non può fare il capo di stato!